Back to top

Pattern trading strumenti per affrontare i mercati

Pattern Trading strumenti per affrontare i mercatiIl pattern trading è una filosofia di negoziazione improntata nel tempo (breve, medio e lungo periodo) che sfrutta l’analisi grafica e gli indicatori tecnici, strumenti di analisi dei mercati indispensabili per riuscire a guadagnare online.

Quando puntiamo a fare un’investimento finanziario non possiamo permetterci di affidarci al caso, il trading con i CFD è una grande opportunità per i suoi costi contenuti e, per il forex, l’attuale non tassabilità dei proventi. Però negli ultimi anni molta gente ha avuto un approccio sbagliato, questo per colpa di molti promotori finanziari che hanno “svenduto” il trading come un’investimento facile e redditizio alla portata di tutti.

Purtroppo questo non è vero! Prima di avvicinarci ai mercati dobbiamo imparare alcuni concetti tecnici ed economici. Nozioni non difficili ma fondamentali, che col tempo e l’esperienza ci permetteranno di toglierci parecchie soddisfazioni.

I primi passi per affrontare i mercati partono dall’interpretazione delle figure classiche ai triangoli per scoprire i trend. Il pattern trading è una metodologia che si appropria di diverse tecniche o eventi, correlati a variabili costruite non esclusivamente sulle cause dell’andamento dei prezzi.

Le piattaforme dei broker online mettono a disposizione dei traders parecchi strumenti: figure testa e spalle, doppio massimo e doppio minimo, rettangoli, cunei, bandiere, diamanti e la lista dei grafici pare quasi essere infinita.
Addirittura, su alcune figure, sono state costruite delle vere e proprie strategie, una delle più famose è il gap trading, tecnica elementare che sfrutta il fenomeno del gap (salto) durante le sovrapposizioni dei mercati. Questa condotta è descritta nella pagina gap salti che fanno guadagnare.

Non è un mistero che i trader vincenti conoscono a menadito il comportamento dei pattern fondamentali e degli indicatori tecnici. Quest’ultimi, prevalentemente, si basano su informazioni relative ai prezzi e si sviluppano con algoritmi e formule aritmetiche che hanno il compito di captare la direzione dei trend.

Tra gli indicatori la media mobile è sicuramente il sistema di trading più inflazionato tra i traders, così come il Relative Strength Index (RSI), le Bollinger bands, l’indicatore Parabolic Sar (Parabolic Stop and Reverse) e molti altri. Pare assurdo ma gli indicatori tecnici più usati dai traders sono anche quelli con una percentuale inferiore di successo. Infatti, esistono strumenti meno famosi, ma incredibilmente validi, che vengono puntualmente trascurati dalla maggior parte degli investitori. Mi riferisco agli indicatori non di prezzo, basati sui volumi, tempo, volatilità e ampiezza.

A prescindere dal tipo di indicatore che andremo ad usare, tutti questi strumenti di analisi e testing sono disponibili (gratuitamente) in tutte le piattaforme forex trading online, applicazioni irrinunciabili se interpretiamo il trading come un piano di investimento e non come un gioco.

E’ vero che negoziare nei cambi, indici o materie prime comporta sempre dei rischi e nessuna strategia è in grado di garantirci un guadagno sicuro. Però, è anche vero che se affrontiamo i mercati in modo superficiale, senza preoccuparci di approfondire regole e analisi, andiamo di certo incontro ad una disfatta.

Guida Forex online: