Back to top

Mercati ballerini

Mercati balleriniMarzo 2012. All'inizio della settimana è arrivata la notizia della Federal Reserve che ha dato una scossa ai listini azionari, ma contemporaneamente ha paralizzato le materie prime che sono letteralmente rimaste interdette creando delle incongruenze tra i mercati sempre più ballerini.

I preziosi accusano il colpo vedendo allontanarsi delle prospettive di manovre espansive in Usa. L'oro chiude sotto i 1.650 dollari l'oncia e l'argento sotto i 32,5.


Nonostante la diminuzione delle tensioni con l'Iran, il petrolio danza imperterrito sopra i 105 dollari al barile.

Settimana positiva per Piazza Affari che torna a guadagnare per merito dei bilanci 2011 presentati da alcune società. Il Ftse Mib è salito del 3,6% a 17.081 punti, l'All Share guadagna il 3,4% a 18.809. Si attenua la morsa sui titoli di Stato italiani con lo spread Btp-Bund sotto i 280 punti.

Giovedì 15 marzo è nata l'Associazione Italiana Broker Forex, i padri fondatori sono i maggiori operatori del Forex Trading con i CFD in Italia: Plus500, Fxcm. Cmc Markets, Activtrades, IgMarkets, Xtb e Fineco. Potranno beneficiarne chiunque è regolarmente autorizzato ad operare nel trading online.
Lo scopo di questa associazione è quello di tutelare maggiormente gli investitori contro le campagne ingannevoli, questo sensibilizzando le istituzioni a controllare le forme di marketing illusorie, presentando una sorta di vademecum a cui fare riferimento.

Inutile negare che le maggiori insidie arrivano dal web, troppi siti di trading senza regole con brokers senza scrupoli pronti a diffondere false informazioni che possono confondere i consumatori e, al tempo stesso, ridimensionare i mercati delle valute.

Guida Forex online: