Back to top

USD debole contro euro e yen

USD debole contro euro e yenGiugno 2013. L'estrema volatilità sul mercato nipponico, con il Nikkei sotto del 25% in poche sedute, ha solo carezzato i listini occidentali e le materie prime. Quello che rimane impresso delle prime cinque sedute del mese è il forte calo della borsa valori, con l'Ftse Mib che ha chiuso a quota 16.691 punti, esattamente il 3,04% in meno rispetto al venerdì precedente. Per Piazza Affari è uno dei risultati peggiori tra i principali mercati azionari europei, tutti penalizzati dai dati macroeconomici americani negativi.

I ribassi più pesanti sono stati accusati dai bancari, da sottolineare i tonfi di Rcs (-20,8%) e Popolare Etruria con il -20,33% è stato il peggior titolo.

Il petrolio si è contraddistinto risalendo da 91 a 95 dollari al barile, mentre l'oro ha mantenuto delle oscillazioni contenute ma frequenti intorno ai 1400 dollari l'oncia.

Dollaro debole contro euro e yen
L'euro torna a 1,3250 contro la valuta americana, grazie all'annuncio del numero uno della banca centrale del taglio delle stime Pil 2013 dell'Eurozona e alle scadenze tecniche delle opzioni, ma questo non è servito a smuovere più di tanto i mercati.
Il biglietto verde ha raggiunto i minimi sulla divisa unica europea da tre mesi e i minimi anche sullo yen. I traders non si sono mostrati interessati sul rialzo dell'USD ed hanno atteso i dati dell'occupazione non agricola americana (nonfarms payrolls *).
Gli operatori rimangono in attesa di segnali più chiari sulle tendenze a venire e la festività cinese delle barche-drago, che interesserà i primi tre giorni della prossima settimana.

Slittamento Iva al 22%
Il governo italiano vuole rinviare il passaggio dell'Iva dal 21 al 22% previsto a partire dal prossimo mese di luglio, uno slittamento previsto a dicembre, sempre che l'esecutivo riesca a trovare due miliardi per coprire il congelamento dell'imposta al 21%, missione quasi impossibile visto lo stato dei conti pubblici.

* Nonfarm payrolls fa parte degli indicatori fondamentali, è un dato pubblicato ogni primo venerdì del mese che muove il mercato sempre in modo significativo, mediamente di circa 149 pips dopo 3 ore dal suo rilascio. Per i bravi traders è una ghiotta opportunità di guadagno.

Guida Forex online: