Back to top

Comportamento dei pattern fondamentali

Comportamento dei pattern fondamentaliPer guadagnare con il trading online bisogna conoscere il comportamento sui mercati dei pattern fondamentali sulle diverse strutture temporali.

L’interpretazione dei trend basilari differisce solo per la forma del pattern. Pattern che assumono la forma di onde con avanzate seguite da piccole discese e da ulteriori avanzate.



Più precisamente, nei rialzi di lungo periodo, il comportamento dei low degli swing sono tutti compresi all’interno di un canale parallelo con un inclinazione verso l’alto.

I grandi movimenti dei mercati sono causati dagli investitori istituzionali, i quali accumulano enormi posizioni su azioni o materie prime. Posizioni accumulate per settimane o anche mesi se il volume giornaliero non basta a soddisfare i loro ordini.
I grandi investitori conoscono perfettamente i valori dei titoli e di sovente comprano o vendono passando ordini con limite di prezzo. Difatti, delegano ai loro broker migliaia di azioni da eseguire ad un prezzo limitato, e quando passano i giorni senza riuscire a comprare alzano gradualmente i limiti del prezzo. Questa è la causa della formazione dei minimi crescenti nel pattern di un trend rialzista. Presto o tardi il grafico formerà un top più alto perché i compratori aumenteranno il bid sui minimi e gli investitori più precipitosi accetteranno le offerte piuttosto di attendere.

Ogni giorno il minimo è causato dall’azione dei grandi compratori che aumentano gli acquisti sulla discesa. Quando il trend rialzista evolve fino ad un top minimo del giorno di massimo acquista una notevole rilevanza. Se dovesse venire violato, vuol dire che gli ordini dei grandi investitori sono stati tutti eseguiti e il trend di breve termine è diventato ribassista. Poi il mercato dovrà ancora scendere per incontrare gli ordini dei venditori allo scoperto che vorranno coprirsi per ottenere un utile.

Il prezzo massimo della barra in caso di un high generalmente viene causato dai venditori disperati che cercano di coprirsi a mercato su piccoli volumi. Bisogna fare molta attenzione ai timeframe di questi pattern, perché un sequenza di minimi crescenti marcatamente bullish avvenuta su un grafico a 5 minuti potrebbe non essere così bullish come sembra se analizzata con un grafico giornaliero o settimanale ribassista.
Proprio per questo motivo bisogna sempre analizzare il grafico partendo dall’intervallo temporale più grande per poi scendere di livello.

Quando il pattern dei trend in ribasso evidenziano una serie di minimi e massimi più bassi. Capita quando c’è una corsa delle offerte. Diversamente da quanto avviene nel pattern rialzista, ai grandi investitori di lungo termine sono rimasti ordini a prezzo limitato per vendere al massimo della giornata e, a questo punto, possono permettersi di lasciarli in esecuzione per diverse settimane.

Il minimo del pattern è un segnale fondamentale che indica un downtrend, ovviamente con la partecipazione di molti venditori che si lanceranno sul bid dirigendo il mercato più in basso in modo da confermare il trend di lungo periodo come una liquidazione.