Back to top

L’effetto leva nei cambi

Effetto LevaIl solo pensiero di riuscire a muovere più denaro con minori margini è tanto invitante quanto potrebbe essere una mossa sconveniente.

L’effetto leva (leverage) nel mercato dei cambi è una grande opportunità perché ci mette nelle condizioni ideali di aumentare il nostro rendimento, ma può essere altrettanto rischioso nel registrare delle perdite.

Il concetto fondamentale che dobbiamo capire è che:

con una leva bassa abbiamo più possibilità di restare nel mercato. Se invece operiamo con leve alte, solo con una magistrale gestione dei stop loss possiamo riuscire a non dover mai incorrere in una chiamata a margine.

Il pericolo principale delle leve troppo alte è che distraggono il trader da quello che realmente sta accadendo sul mercato, capita che l’attenzione viene rivolta solo al controllo del proprio saldo. Ecco quindi che si commettono dei gravi errori di valutazione che ci fanno perdere molti soldi come: chiudere in largo anticipo le posizioni in profitto e ritardare troppo la chiusura delle operazioni in perdita.

Oramai tutti i broker ci danno l’opportunità di operare con leve fino a 500:1, ma quando e quanto convengono?
Per i neofiti del forex trading è meglio usare la leva più bassa che il vostro broker vi offre, solo quando sarete “padroni” della piattaforma vi conviene prendervi più rischi. Molte piattaforme forex ci permettono di negoziare con un lotto o mini lotti che, a nostro avviso, sono perfetti per arginare i rischi prodotti dai mercati.

Operazioni leva e margine nel Forex
La leva viene calcolata sull’importo versato a garanzia, l’importo dell’operazione da tradare e il margine richiesto dal broker.
Supponiamo di aprire un conto con leva 200:1 depositando una garanzia di 1000 euro. Operativamente possiamo aprire una posizione massima da 200.000 euro contro USD impiegando tutto il suo margine. Però, se abbiamo un movimento a sfavore dello 0,5% del tasso di cambio ci ritroviamo col capitale azzerato.

E’ naturale che operare con la leva massima è una forte tentazione, ma i broker stabiliscono dei tipi di margine nelle piattaforme forex entro i quali il trader deve stare. Se l’investitore non ripristina il margine depositando altri soldi, l’intermediario è costretto alla chiusura delle operazioni. Altrimenti il trader perderebbe importi superiori a quelli versati.