Back to top

Costi di chiusura dell’operazione

Costi di chiusura dell'operazioneCome tutti sanno ogni cross ha un costo, EUR/USD essendo il più trattato è anche quello con il valore più basso. Questo però non significa che non dobbiamo operare con altri cross con spread più alti, soprattutto quando individuiamo come cavalcare il trend di base. Infatti, come suggeriamo in consigli per guadagnare con il Forex, in questo mercato è fondamentale diversificare le nostre operazioni.

Lo spread non è da quantificare solo come un costo, ma anche come chiusura dell’operazione.


Ricordo che il valore dello spread non è uguale ma cambia da un broker all’altro. Ecco quindi che anche la scelta del broker potrebbe essere condizionata da questo valore.

Costi operazioni
Ipotizziamo che stiamo operando su un cross con spread 2 il costo dell’operazione, se ogni pip su quel rapporto di cambio vale 10, è pari a 20.
Su un cross con spread 5 il costo dell’operazione se ogni pip vale 10, è 50.
Se abbiamo posizionato un take profit, l’operazione sarà chiusa quando il valore della quotazione ask raggiungerà il valore che abbiamo impostato.

Immaginiamo di essere entrati con un’operazione su un cross con spread 5.
La quotazione di partenza sia bid 100 ask 105.
Se la nostra quotazione aumenta, impostiamo l’operazione su long.
Stabiliamo un take profit a 120. Il nostro guadagno sarà di 15 punti (120 - 105).
La nostra operazione verrà chiusa quando la quotazione raggiungerà i valori 115/120.
L’inverso nel caso avessimo scelto un’operazione short.

Ricordo che i pips dello spread sono espressi nella seconda valuta del cross, mentre i pips del trade sono espressi nella prima valuta del cross.

Spread addebitato
Se per esempio operiamo sul cross EUR/JPY con spread 2, significa 2 yen per ogni euro. Per fare un euro servono 156 yen su un mini lotto intero (10.000). Lo spread trattenuto sarà pari a:
[(0,02 * 10.000) : 156] = 28,20 euro.

Le regole delle piattaforme forex
I pips dello spread sono sempre espressi nella seconda valuta del cross.
Il guadagno o la perdita è sempre espresso nella prima valuta indicata sul cross.
L’importo del margine applicato cambia a seconda della coppia di valute. Se vogliamo aprire nuove posizioni è importante verificare costantemente il nostro margine disponibile, specialmente se una posizione aperta è in perdita. Il pericolo è che se la perdita aumenta rischiamo la chiusura delle operazioni.
La linea del prezzo mostrata sul grafico è quella del valore bid.
Le operazioni long sono chiuse sul prezzo ask, quelle short sul prezzo bid.

Guida Forex online: