Back to top

Trading Notizie

Intesa del Fondo Salva Stati di Davos

Guida Forex online: 

Davos Gennaio 2011. I leader della zona euro trovano l'intesa per rafforzare il fondo salva-stati, l'economia è in ripresa, ma la crescita ha due velocità!

I gotha dell'economia e della finanza mondiale riuniti nell'esclusiva località sciistica di Davos diffondono ottimismo sulla ripresa economica dal forum economico.

Segnali Positivi dall'Italia e dall'Europa

Guida Forex online: 

Gennaio 2011. Segnali positivi in quasi tutti i settori italiani e nella zona euro.

Un segnale confortante contro la crisi, ma da prendere con le dovute cautele.

Un segnale positivo dall'industria italiana che induce a guardare con un certo ottimismo al prossimo futuro. Secondo Istat, infatti, la produzione industriale è ripresa a salire, con un aumento dell'1,1 %.

Il dato Istat sottolinea che su base mensile il segno è tornato nuovamente positivo dopo due cali consecutivi, mentre su base annua si registra un'aumento dell'1,2 %.

Per l'Italia, il sistema-lavoro, lancia segnali positivi che inducono ad un cauto ottimismo.

Trend Borsa Italiana

Guida Forex online: 

Gennaio 2011. Continua il trend positivo della Borsa Italiana che nella seconda settimana del 2011 accellera la corsa con un +4,5%.

Il Ftse Mib ha guadagnato il 4,47% a 21,460 ounti e l'All Share il 3,98% a 22,145 punti.

A spingere gli indici il buon andamento del comparto bancario. dopo l'esito delle aste dei titoli di Stato di Portogallo, Spagna e Italia.

Portogallo a rischio salvataggio

Guida Forex online: 

PortogalloGennaio 2011. Portogallo a rischio default. Settimana decisiva per le sorti del Paese lusitano.

Sono iniziate le manovre franco-tedesche sul Portogallo. Parigi e Berlino, secondo il settimanale tedesco Spiegel, sono pronte a mettere sotto pressione Lisbona nelle prossime settimane, affinchè accetti gli aiuti della comunità internazionale per uscire dalla crisi e prevenire un effetto domino che potrebbe coinvolgere altri Paesi della comunità Europea, come Spagna e Belgio.

L'Estonia entra nell'Euro

Guida Forex online: 

EstoniaGennaio 2011. L'Euro finalmente chiude il 2010, per la valuta europea è stato l'anno più difficile dalla sua nascita, complice il dilagare della della crisi del debito e gli attacchi della speculazione e apre il nuovo anno con l'ingresso dell'Estonia, prima repubblica ex sovietica ad entrare nel circolo della moneta unica e terzo Paese ex comunista ad adottarla, dopo la Slovenia e la Slovacchia.

L'Estonia, a differenza dei suoi vicini Lettonia e Lituania, non teme la crisi ed ha ufficialmente introdotto il primo gennaio 2011 l'Euro e mandando in soffitta la Corona e diventanto il diciasettesimo Paese a far parte dell'Euro.

Trading Range Ristretto

Guida Forex online: 

Dicembre 2010. La metà del mese si è aperta con un nuovo record del metallo rosso che sfiora i 9.300 dollari grazie agli ottimi dati provenienti dalla Cina, ma successivamente il mercato non ha trovato nuovi spunti ed è rimasto in un trading range ristretto.

L'aumento dei tassi d'interesse di mercato di Europa e USA sono un sinonimo di rallentamento, ma più che altro sono una pausa fisiologica dopo l'euforia di inizio mese.

Segnali preoccupanti

Guida Forex online: 

Dicembre 2010. Ci sono dei segnali preoccupanti causati dai fondi d'investimento quotati (Etc), quest'ultimi sono definitivamente partiti e tutto ciò non fà altro che rafforzare le nostre preoccupazioni e, in particolare, degli operatori industriali.

In un mercato all'apice dell'euforia, una volta partiti gli Etc che detengono alcuni metalli (rame, stagno e nickel) questi strumenti sottraggono scorte ai mercati che già presentano delle tensioni tra domanda e offerta.

Rimbalzo dell'Euro

Dicembre 2010. Un piccolo rimbalzo dell'Euro è stato sufficiente a dimenticare i timori legati alla situazione critica delle banche irlandesi e a spingere i mercati al rialzo.

Protagonisti assoluti i metalli preziosi, ma anche il petrolio che dopo mesi di letargo si è svegliato di "botto", superando quota 88 $ al barile.

Pagine

Subscribe to RSS - Trading Notizie