Back to top

Trading Notizie

Previsioni 2012 di Steen Jakobsen

Guida Forex online: 

Previsioni 2012Gennaio 2012. Dopo un 2011 caratterizzato dalla crisi europea e dalle tensioni sociali tutti si chiedono: cosa succederà nel 2012? Finirà la crisi finanziaria?

Steen Jakobsen, Chief Economist del famoso Forex brokers Saxo Bank, ha fatto la sua personalissima e interessante previsione su quello che potrà capitare quest'anno che si preannuncia particolarmente ricco di cambiamenti e colpi di scena.

Per l'economista danese nessun Paese uscirà indenne dal 2012, che sarà un'anno fondamentale per il superamento di questa pesante recessione economica che stiamo attraversando da molti anni. Steen Jakobsen si spinge anche più in là, definendo il 2012 l'anno della "tempesta perfetta".

Euro incertezze di inizio anno

Guida Forex online: 

Gennaio 2012. Inizio d'anno in sofferrenza per la Borsa valori che chiude la prima settimana del 2012 in passivo.
Piazza Affari ha risentito il settore bancario, trascinato al ribasso da Unicredit, e dall'incertezza sulla situazione dell'eurozona, mentre lo spread dell'Italia ha ripreso a salire posizionandosi sui 520 punti.

Anno Nuovo ma problemi vecchi, con l'Europa in sofferenza per il debito e per l'aggravarsi della crisi iraniana, quest'ultima ha causato un'impennata dell'oro nero riportandolo sopra i 100 dollari al barile.

Indebolimento di Euro e Oro

Guida Forex online: 

Indebolimento Euro e OroDicembre 2011. Mentre cresce la tensione dei mercati dopo l'inconcludente summit europeo, aumentano le quotazioni degli investitori che puntano sulle opzioni binarie e sul mercato delle valute (forex trading). Facilitati nei pronostici per l'indebolimento dell'euro e dell'oro.

I continui rifiuti della cancelliera Merkel ad ogni ipotesi di intervento massiccio dei Paesi forti o della BCE hanno causato un forte indebolimento dell'euro, con il cambio col dollaro che ha toccato minimi sotto 1,30.

Settimana da N€uro

Guida Forex online: 

N€URODicembre 2011. La settimana borsistica appena trascorsa è stata particolarmente discontinua e altanelante, dopo un buon inizio i mercati sono ritornati sotto pressione consapevoli che il salvataggio dell'euro dipende dalla politica. Molto probabilmente è proprio questa consapevolezza che genera nervosimo e allarmismo, al punto da renderci folli dal sindromo di neurolandia.

Un ulteriore taglio dei tassi d'interesse europei del 0,25% non è bastato a rasserenare gli animi, così come non ha contribuito a tranquillizarci l'esito del Summit EU che, malgrado l'autoestromissione della Gran Bretagna, ci sono stati segnali importanti come il fondo permanente salva stati, il rifinanziamento del FMI di 200 miliardi e il patto di bilancio allargato a 26 Paesi.

Banche vicine alla crisi di liquidità

Guida Forex online: 

Novembre 2011. Il rischio del contagio della recessione economica europea spaventa l'andamento delle aste dei bond italiani e spagnoli ormai a livelli pre-euro e gli spread completamente impazziti di Italia e Spagna sopra i 500 punti e della Francia sopra i 200.

Non a caso, anche la Francia è diventata una sorvegliata speciale delle agenzie di rating e degli investitori.
Questa situazione rende la crisi di liquidità delle banche del vecchio continente un problema sempre più reale, rischiando seriamente di diventare presto un triste dato di fatto piuttosto che una semplice ipotesi.

Tutti in attesa del nuovo Governo italiano

Guida Forex online: 

Novembre 2011. Le dimissioni di Silvio Berlusconi è la notizia del giorno, ma è solo l'ultima di questa intensa seconda settimana novembrina che è stata testimone dell'esplosione dei tassi d'interesse sui titoli del debito italiano, con le conseguenti ripercussioni sui mercati finanziari, grazie alla tenuta dell'euro (circa l'1,37 contro il dollaro) si sono limitati i danni.
Del rallentamento dell'inflazione cinese che probabilmente costringerà la banca centrale a prendere in considerazione nuove misure espansive.

Effetto domino rimandato

Guida Forex online: 

Effetto Domino Zona EuroOttobre 2011. Tutti i giorni ci viene ricordato come il nostro Paese sia risucchiato in un vortice senza fine. I dati che ci vengono mostrati sono sempre più allarmanti. L'Italia pare che si sia fermata e che addirittura potrebbe scivolare in una recessione economica ancora più buia e drammatica di quella attuale.

Se la Grecia non lascia più aperta nessuna via di fuga o di speranza, nell'immediato sembra rimandato il pericolo di un peggioramento della crisi di altri Paesi dell'Eurozona con un grave effetto domino.

Declassamento di Moody's taglia il rating italiano

Guida Forex online: 

Ottobre 2011. Il declassamento di Moody's che, fra martedì 4 e mercoledì 5, ha tagliato  il rating italiano. Ha visto protagonista il mercato azionario, determinante nel trainare anche le commodity, che hanno visto l'oro risalire a 1.650 e il petrolio tornare sopra gli 80 dollari al barile.

Quindi, che ben vengano i declassamenti da parte dei speculatori finanziari se i mercati riprendono a respirare come è avvenuto in quest'ultima settimana.

Al di là delle battute, questa situazione che si è creata in quest'ultima settimana  è per merito dell'idea del fondo salva-banche, mentre il problema Grecia rimane ancora un punto irrisolto e grave.

Dopo il buio la resurrezione economica?

Guida Forex online: 

Ottobre 2011. La fine di settembre ha visto le borse sorridere con sedute stratosferiche, ma il trimestre appena terminato è stato molto difficile. Per tutte le borse europee è stato un periodo buio dove i mercati finanziari hanno chiuso con un pesante passivo.

Stesso identico discorso per Piazza Affari, l'indice All-Share ha perso più del 25% ed il Ftse-Mib più del 26%. Anche l'oro nero ha raggiunto i suoi livelli minimi arrivando alla soglia di 80 dollari al barile.

Pagine

Subscribe to RSS - Trading Notizie