Back to top

Trading Notizie

Crollo del Nickel, Rame sopra i 5800 dollari

Guida Forex online: 

Rame sopra i 5800 dollari per tonnellataGennaio 2017. Il nuovo anno è partito a razzo: dai problemi di Mps al taglio del rating dell'Italia a BBB da parte dell'agenzia Dbrs. Dall'indagine dieselgate su Fca al calo dell'interscambio cinese con l'Italia. Ma la notizia che ha innescato una reazione a catena di correlazioni è arrivata dalle materie prime: ossia la concessione, da parte del Governo indonesiano, della ripresa condizionata delle esportazioni di concentrati di nickel. Decisione che inizialmente ha causato il crollo del metallo a 9660 dollari, per poi riposizionarsi sopra i 10150.

Anno Nuovo Trend Vecchi

Guida Forex online: 

Anno Nuovo Trend VecchiGennaio 2017. Nella prima settimana di quotazione del 2017 i trend proseguono la marcia incominciata dopo la vittoria di Trump alle presidenziali statunitensi (primi di novembre 2016). I corsi obbligazionari sono tornati ad essere la fonte d’ispirazione dalla quale partono i movimenti ed essendo gli asset a maggior liquidità l’effetto domino sugli altri mercati si è avvertito.
Grazie allo sprint di Banco Bpm la Borsa italiana è risultata essere la migliore delle principali piazze europee.

2016 l’Annus Horribilis delle banche italiane

Guida Forex online: 

2016 l'Annus Horribilis della banche italiane31 dicembre 2016. A poche ore dalla fine dell’anno tiriamo le somme di questo movimentato 2016. Superati i pericoli della Brexit e le mille incertezze sull’eventuale vittoria di Donald Trump, siamo ancora qui! Le temute catastrofi che molti analisti prospettavano per l’uscita Della Gran Bretagna dall’Europa e per la vittoria del miliardario americano, hanno invece fornito nuove spinte rialziste ai corsi azionari.

L’anno nero della Borsa di Milano

Il 2016 sarà ricordato come l’annus horribilis dei titoli delle banche italiane,

Primi effetti del rialzo dei tassi d’interesse

Guida Forex online: 

Primi effetti del rialzo dei tassi d'interesseDicembre 2016. La Banca centrale americana (Federal Reserve) si è finalmente decisa a concludere la telenovela sul rialzo dei tassi d’interesse, a pochi giorni dalla fine dell’anno la Yellen ha confermato un rialzo dello 0,25%, proprio come previsto da quasi la totalità degli esperti. Stando alle previsioni dei membri del board, nel corso del 2017, ci potrebbero essere tre ulteriori aumenti della stessa entità, circostanza vincolata dai corsi obbligazionari e dagli andamenti dei mercati delle valute.

Il primo effetto del rialzo dei tassi è stata l’istantanea ascesa del dollaro, con l’euro sceso fino a 1,0370, livello che fa tornare la moneta unica indietro di 13 anni.

Ulteriore rammollimento dell’Euro

Guida Forex online: 

Rammollimento dell'EuroDicembre 2016. La Bce ha deciso di estendere il Quantitative Easing per tutto il 2017, però diminuendo le tranche mensile. Dunque, nei cambi, non sorprende l’ulteriore rammollimento dell’Euro che si è portato in area 1,050 contro il Dollaro.

Da oltreoceano, il mercato azionario Usa, ha brindato l’ennesimo record assoluto dell’indice SP500, seguito da buoni risultati anche dalle Borse europee, Piazza Affari su tutti.

Indice Ftse Mib in netto rialzo

Guida Forex online: 

Indice Ftse Mib in netto rialzoDicembre 2016. Nell’ottava che ha preceduto il voto referendario erano molte le incertezze. Quando molti analisti pensavano già ad un imminente crollo del principale indice milanese, il Ftse Mib ha iniziato la scalata a partire dalla giornata di mercoledì 30 novembre, prima sospinto dall’accordo dell’Opec di tagliare la produzione di petrolio che di fatto ha fatto volare l’intero comparto degli energetici, con il contratto Wti tornato al di sopra dei 50 dollari al barile.

Oro debole il petrolio oscilla e il cambio eurodollaro scende

Guida Forex online: 

Oro debole, petrolio oscilla e il cambio euro dollaro scendeNovembre 2016. La Festa del ringraziamento in Usa ha proseguito le tendenze dalle elezioni del nuovo presidente, ossia con le borse azionarie americane che registrano nuovi massimi, ancora in discesa gli obbligazionari con seguente salita dei tassi di riferimento, situazione che sta mettendo la Fed nella condizione di alzare per forza i tassi nella prossima riunione del 14 dicembre. Con il cambio euro dollaro che vede la moneta unica scendere fino a 1,0518 nella giornata di giovedì 24.

Dollaro prossimo alla parità con l’euro

Guida Forex online: 

Dollaro prossimo alla parità con l'euroNovembre 2016. Mario Draghi si prepara ad estendere il Quantitative Easing e Janet Yellen preannuncia un imminente rialzo dei tassi, la moneta unica sconta la divergenza tra Bce e Fed scivolando sotto 1,06 contro il dollaro.
Tutto mentre si registra un aumento dei tassi, lo spread torna sopra i 180, i Btp decennali viaggiano sopra il 2% e il bund tedesco torna a guadagnare con un rendimento dello 0,3%.  Con il dollaro americano che tocca i massimi degli ultimi 13 anni rispetto al paniere delle valute più importanti, sempre più prossimo alla parità con l'euro.

Le Borse assorbono positivamente le sorprese di questa ottava

Guida Forex online: 

Le Borse assorbono positivamente le sorprese di questa ottavaNovembre 2016. La borsa italiana, in linea con tutte le altre Piazze, ha chiuso in forte rialzo (Ftse Mib +3,03% a 16.812 punti, All Share +2,67%) un’ottava contraddistinta da esasperati stop e acquisti di ricopertura attinenti al tema delle elezioni Usa.

Le Borse mondiali assorbono subito gli effetti negativi dell’inattesa vittoria di Donald Trump alla presidenza degli Stati Uniti, con l’azionario che brinda il 45° presidente americano con un nuovo massimo storico del Dow Jones e il dollaro resta forte, con la moneta unica ancora in area 1,09.

Pagine

Subscribe to RSS - Trading Notizie